Doppio David per il cantautore Enzo Avitabile.

Doppietta per Napoli e non per il Napoli questa settimana.

 

Lo scorso lunedì ventisette Marzo, a Roma, le premiazioni dei vincitori del premio cinematografico Italiano,
David di Donatello, alla sua sessantunesima edizione.
Miglior film per Virzì con ” la pazza gioia” e ben cinque statuette tra cui quella per la migliore attrice protagonista, Valeria Bruni Tedeschi. Sei David a ” veloce come il vento” di Matteo Rovere,
tra cui quello di miglior attore a Stefano Accorsi, che non recitava così sul serio dai tempi di Saturno Contro. Pioggia di premi e orgoglio Napoletano per “Indivisibili”, del giovane Edoardo De Angelis tra cui ben due David al cantautore Enzo Avitabile. Il primo, é quello che lo ha eletto miglior musicista per la colonna sonora che comprende il noto brano ” Tutt egual song e criature” estratto dall’album “Salvamme o munn”,
il secondo è il premio miglior canzone originale ” abbi pietà di noi”, scritta per il film e inclusa nel suo ultimo album Lotto infinito, che comprende quattordici canzoni che vedono la collaborazione di cantanti di spicco quali Giorgia, Mannarino, Zero e De Gregori, tanto per citarne qualcuno.
L’artista, durante la premiazione, ha voluto dedicare i suoi due premi con la genuinità che da sempre lo contraddistingue: “voglio ringraziare le periferie di Napoli e del mondo per l’ispirazione” ha dichiarato in seguito alle premiazioni.
Sempre attuale, mai banale, nel suo ultimo album sotto la lente d’ingrandimento del cantautore Partenopeo, un paese alla deriva, galleggiante, mortificata dall’inedia morale, dalla disoccupazione, cantando sì le sofferenze degli ultimi ma anche le loro speranze, i loro sogni, incarnandoli nei sogni e nei desideri di tutti.
Enzo, con la sua ricerca di continua innovazione musicale che ha fatto da collante ad una carriera artistica trentennale, piace, convince nonostante si sia sempre “limitato” ad esprimersi attraverso un linguaggio musicale personalissimo ed originale abolendo ogni struttura mercantile e modaiola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *