Largo Giusso: sabato 4 febbraio sarà piantato un nuovo cedro.

Il cedro è un albero di rara bellezza. Con i suo tronchi gli antichi romani costruivano gli scafi delle navi da guerra. Oggi invece questa straordinaria specie vegetale è considerata simbolo di pace.

Purtroppo nei giorni scorsi abbiamo assistito a gravi atti di vandalismo che hanno portato all’abbattimento dell’esemplare che era in Largo Giusso.

Su questi temi la redazione di NapoLeaks ha intervistato il consigliere Pino De Stasio: 

 

Consigliere De Stasio cosa è accaduto al cedro di Largo Giusso?

Il cedro del Libano che è stato vandalizzato da alcuni giovani del quartiere,non coscienti,io credo,della gravità dell’atto e di quello che può produrre anche in termini di catarsi della Natura,era come dire la continuità storica dell’antico albero che per quasi 200 anni insisteva a largo Giusso.Fu sostituito nel 2013 e stava crescendo in maniera vigorosa e amorevolmente custodito dai commercianti e studenti della piazza.Sabato prossimo,dopo un’assemblea che si è tenuta domenica scorsa, si è deciso per un’assemblea pubblica dove si voterà l’albero che verrà inserito nell’aiuola centrale.

 

Ci può raccontare del valore storico di quel cedro?

È del tutto evidente che la morte di questo raro e amato esemplare di conifera ha evidenziato ancor di più la necessità di riportare la tematica,del rispetto del mondo vegetale e della natura in generale, nelle scuole ecco perché sabato ci saranno diverse scolaresche per confrontarci e far capire l’importanza di tutto quello che si farà in sostituzione di un albero reciso.

 

Quali iniziative e sinergie sono state intraprese ed attivate?

La Coldiretti tramite Campagna Amica ci ha dato una grossa mano per la ricerca dell’albero che verrà reimpiantato donandocelo alla comunità di quartiere e a Napoli intera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *